Terrari da interno

Terrari da interno

22 Agosto 2018 Off Di Francesca

Qualora tu non disponga di un giardino dove tenere la tua tartaruga di terra, o possieda una razza di tartaruga che non sopravvive al freddo, come la tartaruga stellata indiana, sappi che in commercio esistono molte varietà di terrari da interno per tartarughe di terra.

Per consentire al tuo piccolo animale di vivere serenamente e in salute, è necessario cercare di ricostituire il suo habitat, per soddisfare tutte le sue necessità.

Guida all’acquisto del terrario

Cercherò di fornirti tutte le indicazioni che ti possano aiutare ad acquistare o a costruire il terrario più adatto per la tua tartaruga di terra.

Innanzitutto dev’essere lungo almeno otto, nove volte la lunghezza dell’animale. Tieni in considerazione le dimensioni future che il tuo animale raggiungerà, se hai acquistato una tartaruga baby. La grandezza che l’esemplare raggiungerà da adulto dipende dalla razza della tartaruga di terra in tuo possesso. I terrari da interno in commercio sono fatti di legno o di vetro. L’ideale è avere una parte in legno e una parte in vetro, in modo che l’animale non senta la pressione di un ambiente troppo chiuso.

La tartaruga ha bisogno di scavare, quindi il fondo del tuo terrario dovrà essere ricoperto con sabbia e terra. In alternativa potrai utilizzare dei substrati disponibili in commercio, che hanno il vantaggio di mantenere l’umidità, di essere privi di odore e di preservare il terrario dai cattivi odori. Inoltre il substrato permette la circolazione dell’aria, tende a mantenere la temperatura costante ed è soprattutto privo di concimi o additivi chimici.

Le testuggini hanno bisogno di un riparo, di una casetta per tartarughe dove potersi nascondere e riparare quando hanno bisogno di tranquillità. Anche in questo caso lo potrai costruire con le tue mani, facendo attenzione all’ampiezza dell’ingresso, oppure potrai acquistarla già pronta. La casetta andrà riposta in un angolo del terrario da interno.

Ebbene sì, le tartarughe bevono! Sebbene assorbano la maggior parte dell’acqua a loro necessaria dalla verdura e dalla frutta, anche questi animali hanno bisogno di dissetarsi. E’ pertanto necessario far trovare loro acqua sempre fresca e pulita. Sarà sufficiente interrare nel substrato una ciotola le cui dimensioni dovranno variare a seconda della grandezza della tartaruga. L’animale dovrà potersi immergere completamente, senza però correre il pericolo di affogarsi o di ribaltarsi nel tentativo di uscire. Per scongiurare questo pericolo è possibile acquistare un distributore automatico di acqua.

Alcuni terrari inoltre tengono monitorata la temperatura, questo permette di garantire il benessere del proprio animale.

Il terrario va tenuto pulito, i resti di alimenti vanno rimossi giornalmente. Il substrato andrebbe cambiato mensilmente.

Errori da evitare nella costruzione dei terrari da interno

Nel caso in cui il terrario ospitasse più di una tartaruga, fate attenzione alle dinamiche tra i vari esemplari. In primo luogo sarebbe meglio evitare la presenza di due esemplari maschi, che potrebbero combattere per conquistare il controllo del territorio. Secondariamente bisogna assicurare sufficiente spazio per tutti!

Nel terrario è infine possibile inserire piantine o sassi per rendere l’ambiente il più naturale possibile. Le piantine non devono essere tossiche per le tartarughe o trattate chimicamente. Eventuali suppellettili non devono favorire il “ribaltamento” delle testuggini.

Il riparo inserito nel terrario non dev’essere “scalabile” dalle tartarughe, onde evitare che possano cadere e capovolgersi sul carapace. In questi casi le tartarughe rischiano la morte in seguito alla compressione dei polmoni. E’ preferibile una soluzione arrotondata e una casetta dai lati sufficientemente alti.

L’abbeveratoio non dev’essere troppo profondo, le tartarughe affogano facilmente.

Il terrario dev’essere posto in un luogo della casa luminoso, ma tranquillo. Questi animali non amano luoghi troppo rumorosi e soprattutto non amano essere prese in mano. Se è necessario farlo, è consigliabile tenerle con due mani, per farle sentire “sicure”.

E’ molto importante mantenere il giusto grado di umidità e di calore.

Le tartarughe hanno le proprie preferenze alimentari! Sarà sufficiente osservare ciò che consumano con più voracità e ciò che invece non terminano di mangiare per comprendere i loro gusti.


Da qui puoi acquistare direttamente terrari e accessori

79,00€
disponibile
1 nuovo da 79,00€
Amazon.it
69,00€
disponibile
1 nuovo da 69,00€
Amazon.it
131,75€
disponibile
2 nuovo da 131,75€
Amazon.it
Spedizione gratuita
99,58€
disponibile
1 nuovo da 99,58€
Amazon.it
Spedizione gratuita
144,49€
disponibile
1 nuovo da 144,49€
Amazon.it
20,99€
27,90
disponibile
1 nuovo da 20,99€
Amazon.it
Spedizione gratuita
19,99€
disponibile
1 nuovo da 19,99€
1 usato da 14,96€
Amazon.it
Spedizione gratuita
21,05€
disponibile
4 nuovo da 17,84€
Amazon.it
Spedizione gratuita
14,19€
disponibile
1 nuovo da 14,19€
Amazon.it
39,90€
disponibile
1 nuovo da 39,90€
Amazon.it
8,60€
disponibile
6 nuovo da 6,25€
Amazon.it
Spedizione gratuita
15,95€
disponibile
1 nuovo da 15,95€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 16 Novembre 2019 21:41